"Lega Fantacalcio PEG"     


Versione Stampabile

 

Regolamento Lega PEG

 

TITOLO  I: Composizione Squadre, Aste e Penalizzazioni.

SEZIONE  1: Asta iniziale.

  1. 10 squadre composte da un minimo di 34 giocatori + 2 (max) allenatori, ogni presidente può acquistare un massimo di giocatori per ruolo (6 portieri, 15 difensori, 15 centrocampisti, 12 attaccanti). Se un presidente finisce i crediti prima di avere 34 giocatori dovrà tagliare giocatori (a metà del prezzo di acquisto, arrotondata per eccesso) per poter completare la rosa, senza poterli riacquistare.

 

  1. L’asta iniziale si tiene sempre in uno dei primi 2 week end del mese di settembre, se un Presidente non può partecipare è bene che mi informi il prima possibile e che sia poi pronto ad accettare che la sua squadra possa essere fatta da un sostituto.

 

  1. La squadra viene composta durante l’asta iniziale grazie ai 600 FM di credito.

 

  1. I FM risparmiati in sede di mercato iniziale vengono conservati per il calcolo del draft al mercato di riparazione.

 

  1. L’asta iniziale si effettua a chiamata per ruolo. Ossia, in ordine per ruolo (allenatori, portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti). La prima chiamata di allenatori, difensori e attaccanti spetta al Campione d’Italia, la prima chiamata dei portieri spetta al vincitore della Coppa dei Migliori, la prima chiamata dei centrocampisti spetta al vincitore della Coppa Italia. Al termine dell’asta le squadre possono integrare tutti i ruoli effettuando chiamate libere (senza vincoli di ruolo).

 

  1. Durante l’asta ogni squadra ha a disposizione due tagli che può effettuare in qualsiasi momento (assieme o uno alla volta). I tagli si effettuano ad un valore pari alla metà del valore d’acquisto arrotondata per eccesso (Es. acquisto a 7 taglio a 4) per penalizzare l’errore di mercato.

 

  1. Se un Presidente acquista il terzo portiere di una squadra, ha il giocatore come “terzo portiere d’ufficio” (Es.: io compro i due portieri del Bari e “Boerchio” che è indicato dalla Gazzetta come terzo portiere, se il terzo portiere effettivo dovesse essere un altro, posso comunque schierarlo, anche se si tratta di giocatore ingaggiato appositamente dal Bari durante la stagione per sopperire all’assenza dei primi due portieri).

 

  1. Per quanto riguarda il terzo portiere d’ufficio, è confermabile nella stagione successiva solamente il nome acquistato in sede d’asta.

 

  1. Ogni squadra può comprare un massimo di due allenatori. Se una squadra è in possesso di un allenatore che viene esonerato nella realtà, avrà di diritto il suo sostituto.

 

  1. Il mercato degli scambi è sempre aperto. Si possono effettuare anche scambi con FM in cambio di giocatori e scambi con particolari clausole.

 

  1. Con il mercato degli scambi una squadra può anche superare i limiti di giocatori in rosa.

 

  1. Nell’ambito degli scambi un giocatore passato da una squadra ad un’altra non può più tornare successivamente alla vecchia squadra di appartenenza, a meno che il primo scambio non sia avvenuto durante l’asta iniziale o comunque prima dell’inizio del Campionato.

 

  1. Non si possono effettuare prestiti.

 

  1. Entro qualche giorno prima dell’asta ogni squadra può effettuare le sue conferme, con specifiche limitazioni:

·         massimo 3 conferme all’anno (a meno di premi vinti);

·         massimo una conferma per ruolo (a meno di premi vinti);

·         i giocatori vengono confermati al prezzo dell’anno precedente più una tassa fissa da aggiungere:

-          +10 FM per la conferma di un portiere;

-          +5 FM per la conferma di un difensore;

-          +15 FM per la conferma di un centrocampista (+20 al secondo e terzo anno);

-          +25 FM per la conferma di un attaccante (+30 al secondo anno);

-          +2 FM per la conferma dell’allenatore.

 

  1. Portieri confermabili: al momento dell’asta ogni squadra indicherà un massimo di 3 portieri confermabili nella stagione successiva. Questo per far si che nell’ambito delle conferme venga premiata anche la lungimiranza e non solamente il fondoschiena.

 

  1. Non si possono confermare giocatori per più di una volta (portieri), più di due volte (attaccanti), 3 volte (difensori e centrocampisti), illimitato (allenatori).

 

  1. I giocatori che vengono cambiati di ruolo, da parte della Gazzetta dello Sport, da una stagione all’altra, possono essere confermati utilizzando la conferma del ruolo più importante (attacco, centrocampo, porta, difesa) e  pagando la tassa relativa al ruolo  più costoso. In caso di successiva seconda conferma si seguiranno le normali regole di conferma.

 

  1. La conferma dell’allenatore è in più rispetto alle conferme consentite degli altri ruoli. Gli allenatori possono essere confermati all’infinito, aggiungendo ogni anno, di nuovo, la tassa. L’allenatore si può confermare solo se rimane lo stesso nome acquistato l’anno prima, anche se ha cambiato squadra (Es.: compro Spalletti alla Roma, viene esonerato e mi ritrovo in rosa Ranieri, non posso confermarlo a meno che Spalletti non sia andato ad allenare un’altra squadra di A).

 

  1. I giocatori acquisiti tramite scambi NON possono essere confermati nella stagione successiva.

 

  1. I giocatori acquistati durante il mercato invernale NON possono essere confermati nella stagione successiva.

 

SEZIONE  2: Mercato invernale.

  1. Il mercato di riparazione si effettua tramite un sistema di scelta per draft all’americana.

 

  1. I tagli si effettuano prima di iniziare il draft, ENTRO L’1 FEBBRAIO. Una volta iniziato il draft potranno essere tagliati tutti i giocatori che si vuole, ma i loro tagli non concorreranno più a stabilire l’ordine di scelta.

 

  1. I giocatori tagliati possono essere tranquillamente ripresi dalla squadra che li ha tagliati.

 

  1. L’ordine di scelta del draft viene stabilito sommando per ogni squadra:
  • i crediti residui del mercato iniziale;
  • i crediti ottenuti dai “tagli” che si effettuano lasciando giù i giocatori a metà del loro valore d’acquisto;
  • un punteggio assegnato in base alla classifica di Campionato;
  • un punteggio assegnato in base alla classifica di Coppa.

 

  1. Il punteggio assegnato in base alla classifica di Campionato è:

·         classificato = 15 punti

·         classificato = 30 punti

·         classificato = 45 punti

·         classificato = 60 punti

·         classificato = 75 punti

·         classificato = 90 punti

·         classificato = 105 punti

·         classificato = 120 punti

·         classificato = 135 punti

·         10° classificato = 150 punti

 

  1. Il punteggio assegnato in base alla classifica del girone di Coppa è:

·         classificato = 10 punti

·         classificato = 20 punti

·         classificato = 30 punti

·         classificato = 40 punti

·         classificato = 50 punti

 

  1. Stilato l’ordine di scelta, si inizia con il draft direttamente sul forum con tempi e modi che saranno comunicati nell’apposito topic.

 

  1. Con il mercato invernale sparisce il limite di giocatori per ruolo e se una squadra vuole può ingaggiare anche più giocatori.

 

SEZIONE  3: Penalizzazioni.

  1. Il Presidente che, erroneamente o meno, spende 1 FM in più è obbligato, appena vengono fatti i conti delle spese di mercato, a svincolare giocatori per ripianare il suo bilancio + 2 FM. Senza possibilità di comprare nuovi giocatori.

 

  1. Il Presidente che, erroneamente o meno, spende tra 2 e 5 FM in più è obbligato, appena vengono fatti i conti delle spese di mercato, a svincolare giocatori per la cifra necessaria a ripianare il suo bilancio + 5 FM. Senza possibilità di comprare nuovi giocatori. Inoltre la squadra subisce una multa di 3 € da aggiungere al montepremi.

 

  1. Il Presidente che, erroneamente o meno, spende tra 6 e 9 FM in più è obbligato, appena vengono fatti i conti delle spese di mercato, a svincolare giocatori per la cifra necessaria a ripianare il suo bilancio + 10 FM. Senza possibilità di comprare nuovi giocatori. Inoltre la squadra subisce una multa di 6 € da aggiungere al montepremi.

 

  1. Il Presidente che, erroneamente o meno, spende da 10 FM in più è obbligato, appena vengono fatti i conti delle spese di mercato, a svincolare giocatori per la cifra necessaria a ripianare il suo bilancio + 15 FM. Senza possibilità di comprare nuovi giocatori. Inoltre la squadra subisce una multa di 10 € da aggiungere al montepremi.

  

TITOLO  II: Formazioni, panchina e sostituzioni.

SEZIONE  1: Formazioni e penalizzazioni.

  1. Valgono tutti i moduli, le regole sono; non ci devono essere in campo meno di 3 difensori, più di 3 attaccanti e in tutti i ruoli deve esserci almeno un giocatore (non vale il 5-5-0). In ogni caso i moduli consentiti sono: 6-3-1, 5-4-1; 5-3-2; 5-2-3; 4-5-1; 4-4-2; 4-3-3; 3-6-1; 3-5-2; 3-4-3.

 

  1. Ogni formazione (o modifica di formazione) inserita sul forum del sito entro l’inizio delle partite è considerata inviata. Anche se ad inserirla sul forum sono io dopo averla ricevuta dal singolo Presidente. Se non c’è la possibilità di inserirla sul forum la si manda o via mail, o via sms o telefonicamente o di persona, al proprio avversario e a me.

Se il sito venisse a mancare per qualsiasi motivo, si ritornerebbe ad utilizzare la mail.

 

  1. Se un giocatore presenta una formazione in qualsiasi modo sbagliata (modulo non regolare, giocatore non di sua proprietà ecc.) si occuperà il Presidente di sistemarla, anche a discapito di chi ha sbagliato.

 

  1. Nel caso in cui un giocatore, erroneamente o meno, non consegni la formazione settimanale:

- la prima volta viene utilizzata la formazione della giornata precedente, senza alcuna penalità;

- dalla seconda volta viene utilizzata la formazione della giornata precedente ma al giocatore che non ha consegnato la formazione non sarà attribuito alcun punto in classifica qualsiasi sia il risultato dell’incontro;

- dalla terza volta al Presidente della squadra viene comminata una multa pari ad € 2 per ogni ulteriore formazione non consegnata.

 

  1. Nelle formazioni sarà possibile inserire un massimo di 3 "OPZIONI", ognuna di queste non potrà coinvolgere più di 3 giocatori. Grazie alle opzioni si potrà schierare un giocatore solo se titolare, quindi senza dover stare appresso alle formazioni tutto il weekend.

 

  1. Ad inizio stagione ogni squadra dichiara qual è il 1° allenatore e qual è l’allenatore in seconda. Tutte le settimane ogni squadra sarà libera di scegliere quale allenatore utilizzare ma il primo allenatore andrà in panchina in tutte le partite in cui non verrà indicato diversamente.

 

  1. L’allenatore potrà essere utilizzato anche se squalificato.

 

SEZIONE  2: Panchina e Sostituzioni.

  1. La panchina è formata da un massimo di 12 giocatori, dei quali il primo deve essere il portiere di riserva, il resto della panchina è completamente libero in ordine di possibile ingresso in campo, l’importante è che in campo non si vada a schierare un modulo non consentito.

 

  1. Le sostituzioni consentite sono 4 inclusa l’eventuale sostituzione del portiere.

 

  1. Nelle formazioni che hanno più di 4 giocatori che non scendono in campo le sostituzioni si effettuano una per ruolo nel seguente ordine: prima l’attacco poi il centrocampo e poi la difesa, riprendendo il giro se necessario. (Es. a me non giocano due difensori e due attaccanti, le mie sostituzioni saranno: 1 attaccante, 1 difensore e di nuovo 1 attaccante).

  

TITOLO  III: Calcolo dei Punteggi

  1. I goals dalle squadre vengono realizzati a partire da 66 punti 1 goal ogni 5 punti. Ossia 66 – 70,5; 71 – 75,5 ecc.

 

  1. I risultati delle singole partite vengono calcolati sulla base dei voti e dei tabellini di “Fantagazzetta” ai quali si aggiungono o sottraggono i seguenti bonus e malus:
  • + 3 punti per ogni goal realizzato;
  • + 3 punti per ogni rigore parato dal proprio portiere;
  • + 2 per ogni rigore segnato;
  • + 2 per la squadra che gioca in casa;
  • + 1 al portiere imbattuto (solo nel caso sia rimasto in campo almeno 45’);
  • + 1 per ogni assist in movimento.

 

  • - 2 per ogni rigore sbagliato;
  • - 2 per ogni espulsione diretta subita da un giocatore già ammonito (-0,5; -1,5);
  • - 1,5 per ogni espulsione diretta;
  • - 1 per ogni espulsione per doppia ammonizione (-0,5 x due volte);
  • - 1 per ogni autorete;
  • - 1 per ogni goal subito dal proprio portiere;
  • - 0,5 per ogni ammonizione.

 

  1. Il punteggio dell’allenatore in ogni partita viene assegnato così: il voto 6 in pagella corrisponde allo 0, ogni mezzo voto superiore al 6 corrisponde a BONUS dell’allenatore, ogni mezzo voto inferiore al 6 corrisponde al MALUS dell’allenatore.

 

  1. Modificatore difesa: ogni squadra avrà un possibile bonus stabilito in base alla media voto dei migliori 3 difensori schierati:

media voto >= 6,00    +0,5
media voto >= 6,25    +1,0
media voto >= 6,50    +1,5
media voto >= 6,75    +2,0
media voto >= 7,00    +2,5
media voto >= 7,25    +3,0

Solo per premio miglior difesa:

            media voto < 5,75           -0,5
            media voto < 5,50           -1,0
            media voto < 5,25           -1,5
            media voto < 5,00          -2,0
            media voto < 4,75           -2,5
            media voto < 4,50           -3,0

 
  1. Il giocatore che viene giudicato con un S.V. è come se non fosse sceso in campo. Verrà giudicato con un 6 di diritto solamente nei seguenti casi:

- se è incappato in qualche bonus o malus;

            - se è un portiere che ha giocato almeno 25’.

 

  1. Gli uomini in meno, in qualsiasi caso, vengono valutati 4 punti se si tratta di S.V. (portieri: 3), 2 punti se si tratta di N.G.

 

  1. Un giocatore che viene ammonito o espulso quando è in panchina, non incappa in alcun bonus/malus.

 

  1. Nelle partite (specificate dai regolamenti) in cui vi è la possibilità di calci di rigore al momento di comunicare la formazione, ciascun allenatore deve comunicare anche l’elenco dei rigoristi, ovvero indicare a fianco di ciascuno dei 23 calciatori schierati (titolari e riserve) un numero da 1 a 23 che rappresenta l’ordine in cui batteranno gli eventuali calci di rigore. Il rigorista che prende un voto sufficiente (uguale o maggiore di 6) segna il rigore; il rigorista che prende un voto insufficiente (minore di 6) sbaglia il rigore. Se non vengono comunicati, i rigoristi sono assegnati d’ufficio dal 23 all'1, partendo dall'ultimo panchinaro arrivando al portiere. Se una squadra gioca in meno di 11 uomini i rigori non tirati sono da considerarsi sbagliati.

Se dopo gli 11 rigori le due squadre sono ancora in parità vince chi ha l’allenatore migliore, se si è ancora pari vince chi ha fatto più punti.

 

  1. In caso di partite rinviate o sospese si attenderà sempre la disputa di tali partite.

  

TITOLO  IV: Spareggi, Premi vari e Coppa Campioni.

  1. In caso di parità tra due squadre a fine campionato, se tra le due squadre c’è una differenza di attacco inferiore a 10 gol, si effettua lo spareggio nella giornata successiva. In caso di pareggio vince la squadra che aveva il miglior attacco, in caso di attacco pari si va ai calci di rigore.

 

  1. Nel caso in cui non ci sia la possibilità di giocare uno spareggio, vengono valutati nell’ordine: - miglior attacco, - scontri diretti, -differenza reti.

 

  1. SPAREGGIO: lo spareggio si gioca in casa della squadra con il miglior attacco. Il fattore campo sarà di 1 punto per ogni 3 gol in più d’attacco. Nel caso di spareggio tra più di due squadre verrà assegnato un fattore a scalare in base agli attacchi degli spareggianti.

 

  1. CAMPIONE D’INVERNO: vince chi fa più punti nella prima mezza stagione. In caso di parità vince la squadra con il miglior attacco, in caso di ulteriore parità si guardano gli scontri diretti.

 

  1. CAMPIONE D’ESTATE: vince chi fa più punti nella seconda mezza stagione. In caso di parità vince la squadra con il miglior attacco, in caso di ulteriore parità si guardano gli scontri diretti.

 

  1. CAPOCANNONIERE: in caso di parità a fine stagione tra due marcatori conta il numero di fanta-partite giocate, in caso di ulteriore parità si guardano i goal realizzati nella realtà, con ulteriore parità i capocannonieri saranno 2. Chi vince potrà effettuare la conferma in attacco senza sovrattassa. Il premio potrà essere utilizzato entro 3 stagioni.

 

  1. MIGLIOR ATTACCO: vince la squadra che ha il miglior attacco del Campionato. In caso di parità vince la squadra che ha il miglior attacco in Coppa Italia. Il vincitore avrà 15 crediti in più all’asta dell’anno successivo.

 

  1. PREMIO COSTANZA: ogni settimana vengono assegnati 10 punti a chi fa la migliore prestazione, 9 al secondo, 8 al terzo e così via. Vince il premio la squadra che a fine anno ha più punti nella speciale classifica. Ogni settimana la classifica delle prestazioni è da intendersi al netto del fattore campo. In caso di parità a fine anno in questa speciale classifica, il “premio costanza” sarà assegnato alla squadra che ha ottenuto più 1^ posti.

 

  1. MIGLIOR PRESTAZIONE: vince la squadra che ottiene il miglior risultato settimanale dell’anno. Il premio per la miglior prestazione stagionale è da intendersi al netto del fattore campo. In caso di parità tra due squadre vince quella che ha la miglior seconda prestazione, in caso di ulteriore parità si guardano le terze prestazioni e così via.

 

  1. PREMIO GOLEADOR: vince la squadra che, a fine stagione, ha messo in campo il maggior numero di gol. In caso di parità il premio goleador sarà assegnato alla squadra che ha il maggior numero di giocatori in classifica marcatori.

 

  1. PREMIO ASSISTMAN: vince la squadra in possesso del giocatore che realizza il maggior numero di assist in stagione! Il vincitore potrà effettuare gratuitamente la conferma a centrocampo. Il premio potrà essere utilizzato entro 3 stagioni.

 

  1. MIGLIOR DIFESA: il premio va alla squadra che a fine anno ha raccolto il maggior numero di punti bonus per il modificatore della difesa. Il vincitore potrà confermare 2 difensori di cui uno con uno sconto di 5 crediti sul prezzo d’acquisto dell’anno precedente. Il vincitore di questo premio potrà confermare i difensori scelti anche per più di 3 volte consecutive. Il premio potrà essere utilizzato entro 3 stagioni.

 

  1. PREMIO SIMPATIA: vince la squadra che ha subito il maggior numero di gol nel corso di tutta la stagione, si sommano quindi le reti subite in Campionato e in Coppa Italia. In caso di parità il premio simpatia viene assegnato alla squadra che ha subito il maggior numero di gol in Campionato. Il vincitore avrà 10 crediti in più all’asta dell’anno successivo.

 

  1. PREMIO PANCHINA D’ORO: vince la squadra che ha l’allenatore con la migliore media del Campionato, a parità di media vince quello con più presenze e con ulteriore parità vince il meno pagato. Al vincitore spetta la scelta di un allenatore qualsiasi, gratis, per la stagione successiva. Il vincitore non potrà scegliere solamente gli eventuali allenatori confermati dalle altre squadre e non potrà confermare contestualmente anche un altro allenatore.

 

  1. Le prime 5 classificate del Campionato e la vincitrice della Coppa Italia si qualificano alla Coppa dei Migliori DUSTY dell’anno successivo. Se la vincitrice della Coppa Italia è tra le prime 5 del Campionato, si effettua il “Preliminare di Coppa” tra la finalista di Coppa Italia e la 6^ del Campionato, se anche la finalista di Coppa è tra le prime 5 del Campionato il preliminare lo giocano la 6^ e la 7^ del Campionato, se la finalista di Coppa è anche la 6^ del Campionato si qualifica di diritto alla Coppa.

Se una delle squadre qualificate alla Coppa Migliori o al preliminare abbandona la Lega, acquisisce il diritto a partecipare alla competizione la 6^ o la 7^ o l’ 8^ del Campionato.

  

TITOLO  V: Supercoppe.

SEZIONE  1: Supercoppa Italiana Cion Cion Blu.

  1. Alla prima giornata del Campionato successivo si disputa la “Supercoppa Italiana Cion Cion Blu” tra la vincitrice della “Serie A PEG” e la vincitrice della “Coppa Italia PEG”.

Se la stessa squadra vince Campionato e Coppa, va in finale di Supercoppa la finalista di Coppa Italia (come nelle realtà). Nella Supercoppa Italiana Cion Cion Blu la vincitrice del Campionato ha un fattore campo di +2. In formazione ci dovranno essere almeno 12 giocatori della rosa della stagione precedente, se non sarà possibile schierarne 12 se ne dovrà schierare il maggior numero possibile. In caso di parità si ripete la partita fino alla terza volta. Nella terza partita si utilizzano le regole dei calci di rigore (art. 48).

 

SEZIONE  2: Supercoppa Europea DUSTY.

  1. Alla seconda giornata del Campionato successivo si disputa la “Supercoppa Europea Dusty” tra la vincitrice della “Coppa dei Migliori Dusty” e la vincitrice della “Serie A PEG”. Se la stessa squadra vince Campionato e “Best Cup”, va in finale di Supercoppa la finalista della “Best Cup”. Nella Supercoppa Europea Dusty la vincitrice della Coppa dei Migliori ha un fattore campo di +2. In formazione ci dovranno essere almeno 12 giocatori della rosa della stagione precedente, se non sarà possibile schierarne 12 se ne dovrà schierare il maggior numero possibile. In caso di parità si ripete la partita fino alla terza volta. Nella terza partita si utilizzano le regole dei calci di rigore (art. 48).

 

Indietro